Il musical del gruppo parrocchiale della Chiesa Maria SS dell’Addolorata a Matera

vieni e seguimi 02MATERA – Una comunità che esce fuori dalle mura della parrocchia per accogliere anche i cuori più lontani sperimentando nuove forme di evangelizzazione.

Con questo spirito, riprendendo l’invito di Papa Francesco, Don Michele La Rocca, vice-parroco della chiesa Maria SS Addolorata ha coinvolto decine di bambini, giovani e intere famiglie organizzando in piazza Flacco, nel rione Serra Venerdì a Matera, lo spettacolo “ Vieni e seguimi”.

Il musical, con parti recitate, canti e balli, ha riproposto in due atti la vita pubblica di Gesù di Nazareth, un maestro che non limitava la libertà dei suoi discepoli, non insegnava tenendoli chiusi in un’aula e non creava atmosfere particolari. Parlava e agiva nella viva realtà.

L’apertura è stata dedicata al miracolo del vino alle nozze di Cana, subito dopo la chiamata del pescatore Simon Pietro sulle rive del lago di Tiberiade, il miracolo della tempesta sedata, la storia del Paralitico, la conversione di Zaccheo e l’incontro di Gesù con Giuda Iscariota.

Nella seconda parte, invece, sono stati narrati il miracolo della resurrezione di Lazzaro, la chiamata dei dodici discepoli , l’incontro di Gesù con la donna adultera e la conversione di Maria Maddalena.

Anche quest’anno, come del resto nelle rappresentazioni degli anni scorsi con il gruppo parrocchiale di San Giacomo, Don Michele La Rocca ha coinvolto giovani talenti locali che con il bel canto hanno impreziosito la serata che ha visto una grandissima partecipazione di pubblico.

Un esperimento ancora una volta riuscito al termine di un lungo percorso di catechesi che ha portato a conoscere Gesù togliendo spazio alla noia, alle malinconie e alle disperazioni. Lo spettacolo è stato ideato da Annalisa Roberti,con coreografie di Francesca Iuorno, scenografie di Paolo Moretti e con il coordinamento luci e suoni a cura di Carlo Iuorno.

“Un modo alternativo – ha spiegato Don Michele – di unirsi spiritualmente e fisicamente a Gesù seguendolo nella sua attività apostolica fatta di annunci, parabole e miracoli, gioie e amarezze, ma costituita soprattutto da insegnamenti di vita da ascoltare e mettere in pratica”.

Share Button