Dal 28 marzo al 1 aprile la terza edizione di Mater Sacra

dal sito www.matersacra.it

dal sito www.matersacra.it

Luci, suoni e drammaturgia. “Mater Sacra”, con le sue installazioni e le sue potenti coreografie  irromperà sulla Murgia, per il terzo anno consecutivo,  catturando e affascinando gli spettatori che dal Sasso Caveoso ammireranno uno spettacolo unico nel suo genere. Attraverso la sapiente cura della rappresentazione della Crocifissione e l’intervento di sessanta figuranti, fra i quali i cavalieri della Bruna, sarà rievocata la passione di Gesù, con il dolore del mondo che ridiventa vita nella Santa Pasqua.

Quattro gli spettacoli in programma: alle 21:30 e alle 22:30 venerdì 29 marzo, alle 20:30 e alle 21:30 sabato 30 marzo. Si punta su un momento di grande coinvolgimento spirituale ed emotivo che vedrà ancora una volta protagonista la città di Matera.

La terza edizione di “Mater Sacra” oltre a prevedere nuove soluzioni narrative, sarà arricchita da numerosi momenti di preghiera offerti dalla musica sacra nelle chiese del Purgatorio e di San Giovanni nei giorni di Pasqua e Pasquetta.

In programma anche un’interessante incontro tra poesia ed immagini, lunedì primo Aprile alle 11:30 nella Casa Cava, con ospiti Domenico Fortunato, Nino D’Agata e Gennaro Tritto, e le performance di Teatri 35 con i “Tableux Vivants”, l’arte che prende vita attraverso la proposizione di quadri di pittura sacra da Caravaggio a Vaccaro, sempre lunedì prossimo alle 11:30 nella chiesa del Purgatorio e alle 16:30 nella chiesa di San Giovanni.

Il sipario su Mater Sacra si leverà già nella giornata di domani con lo spettacolo “Il presagio”, suggestioni di luci e suoni a partire dalle ore 20:00. Domenica 31 marzo e lunedì 1 aprile, infine, sarà  installato un angelo in cartapesta, alto 7 metri, realizzato dall’artista Pasquale Nicoletti. “Mater Sacra” è inserita nel Fondo Europeo di Sviluppo Regionale e organizzata dall’associazione Libertas e  OperaPrima Project, con il sostegno di enti locali e associazioni imprenditoriali. Si confermerà anche quest’anno tra i grandi attrattori a carattere religioso su cui si sta puntando per favorire la crescita turistica,  valorizzando le originali potenzialità culturali del territorio materano.  Nel corso della conferenza stampa di presentazione dell’evento il direttore della Lucana Film Commission, Paride Leporace, ha lanciato  il progetto per un “Festival internazionale sul film sacro”.

Share Button