Torna a Matera il Festival Duni

Matera. Anche quest’anno il Festival Duni allieterà l’estate materana. Un cartellone ricco di appuntamenti di prestigio e spessore, con artisti importanti e produzioni che daranno lustro alla tredicesima edizione della kermesse. Dieci gli appuntamenti, di cui sei squisitamente musicali mentre gli altri quattro coniugheranno anche l’arte del cibo, con degustazioni di vino e bruschette a cura del Consorzio del Pane di Matera Igp. Tra le altre novità della manifestazione la scelta degli organizzatori di tornare a suonare nei rioni Sassi, selezionando location particolarmente suggestive che hanno anche coerenza logistica con le varie performance musicali: la Casa Cava, Piazza san Pietro Barisano, Le Monacelle, piazza San Pietro Caveoso, Rione Malve, Santa Maria degli Armenis e Piazza San Francesco. E in piazza San Francesco, giovedì prossimo, alle 21:00, si aprirà il Festival Duni con l’evento “Battisti forever”. Sarà il pianista e cantante Mario Rosini a far rivivere i più celebri successi di Lucio Battisti, in particolare negli inediti arrangiamenti realizzati da Vito Andrea Morra che nel concerto dirigerà l’Orchestra ICO della Magna Grecia. Il secondo appuntamento del Festival sarà, invece, “Matera a ritmo di Tango”, domenica 15 luglio; una serata che prevede la formula innovativa del “concerto itinerante” con artisti diversi che terranno, a distanza di 45 minuti l’ uno dall’altro, tre esibizioni in tre luoghi differenti. Ad accompagnare gli spettatori ed a fare da trait d’union saranno i racconti di Roberto Linzalone sui corteggiamenti, gli amori e le dinamiche di seduzione negli antichi rioni di Matera. Da non perdere tutti gli altri eventi, dalla lirica alla canzone d’autore, dalle musiche del Kazakistan alle composizioni di Duni e dei suoi contemporanei orientali, tutti consultabili sui siti internet www.festivalduni.it e www.orchestramagnagrecia.it. Per la presentazione ufficiale della rassegna presenti oggi in conferenza stampa Elio Bergantino, assessore alla Cultura del Comune di Matera, Saverio Vizziello e Piero Romano per l’organizzazione artistica, Gianni Schiuma per il Consorzio del pane di Matera, Antonella Sigillino per MonacelleCultura; Leo Montemurro vice presidente dell’Ensemble Gabrieli e l’artista Roberto Linzalone. Il festival Duni, riconosciuto per la sua elevata qualità artistica, è l’unica rassegna in Basilicata a ricevere finanziamenti dal Mibac. Il cartellone si chiuderà il 9 agosto nella chiesa di Santa Maria degli Armenis con il concerto “ Gli angeli della musica”. Per consentire una più ampia partecipazione di pubblico quest’anno è stato ridotto il costo del biglietto a cinque euro ad eccezione del primo evento di giovedì prossimo ad ingresso libero.