Presentata la 623° edizione della Festa della Bruna

La conferenza stampa

MATERA – Dopo il rinvio dell’appuntamento previsto per venerdì scorso, si è svolta al Comune di Matera la conferenza stampa di presentazione della 623° edizione della Festa della Bruna. Presenti il presidente del Comitato organizzatore, Loperfido, e il delegato della Curia, don Di Lecce, oltre al sindaco Adduce, all’assessore alla Cultura, Bergantino, e ai direttori di Rai 3 Basilicata, Taverniti, e di Rai5, Ferrario. Il nuovo canale pubblico nazionale, infatti, quest’anno, su sollecitazione del direttore della sede lucana, a sua volta interessato da Adduce, dedicherà alla Bruna uno speciale documentario in onda tra la fine di luglio e quella di agosto. Il canale RaiNews24, invece, il 2 luglio dedicherà alla festa delle finestre di commento in diretta durante i notiziari. Don Di Lecce, introducendo la presentazione dei festeggiamenti, ha ricordato la volontà degli organizzatori di preservare, esaltandolo, l’aspetto spirituale di una festa che è e resta una sintesi inscindibile di religione e folclore. Il sacerdote ha anche ribadito la ferma volontà di non prevedere nuovamente la breve processione della Madonna al mattino del primo luglio e di collocare, quest’anno, la statua sul carro non nella fabbrica del rione Piccianello bensì dinanzi alla chiesa dell’Annunziata. Loperfido, invece, si è concentrato principalmente sugli eventi collaterali pre e post due luglio, ribadendo che il Comitato vuole allungare quanto più possibile il periodo di festa e celebrazioni. Il programma completo, oltre che in distribuzione, è consultabile sul sito dueluglio.com. Durante la conferenza si è affrontato anche il tema della trasmissione in diretta televisiva locale della festa. “Quest’anno abbiamo voluto ragionare secondo una logica di alternanza, assegnando il lavoro di ripresa video alla società di produzione Videouno”, ha detto Loperfido. A differenza dell’anno scorso, però, quando se ne occuparono Rvm e Trm, la diretta, per la scarsità di risorse economiche disponibili, riguarderà solo la fascia serale, per quattro ore a partire dalle 19:30. Queste immagini saranno proiettate sui maxischermi installati in centro per questioni di sicurezza e trasmesse da due emittenti televisive pugliesi e una satellitare veneta, oltre che restare a disposizione di chi ne farà richiesta.

Share Button