I Sassi di Matera come la Terra Santa

MATERA – Torna la via Crucis nei Sassi di Matera. I lions Club distretto 108 AB Apulia Jesce – Matera Altamura Santeramo hanno organizzato, nel pomeriggio del 13 marzo scorso , la suggestiva processione che si è snodata proprio lungo i percorsi degli antichi rioni materani. In uno scenario unico al mondo, i Lions hanno portato quindi a compimento un ambizioso progetto, corredato dalla complessa opera in bronzo dello scultore TITO, articolata in quindici formelle rappresentanti le stazioni della Via Crucis, che si inserisce lungo un itinerario tra i più suggestivi dei Rioni più antichi della Città. Nel loro contesto architettonico, racchiudono infatti l’intera storia della religiosità e pietà popolare del mondo contadino, segnato da sofferenze e speranze, e offrono, ancora oggi, significativi e rinnovati segnali di pace, solidarietà, speranza e rinascita. La Via Crucis nei Sassi rappresenta un evento religioso e simbolico particolarmente significativo. Anche i Sassi di Matera sono Terra Santa, non solo per la somiglianza dell’ambientazione geografica, ma anche e soprattutto perché raccontano di una storia lunga secoli fatta di sacrifici, di sofferenza, di dolore e di privazioni: una vera e propria storia di vita vissuta. Parlano le pietre, le grotte della gravina, la vegetazione spontanea, il percorso accidentato, ma soprattutto parla il “silenzio”, in un clima spirituale adatto non solo per fare un tuffo nel passato.

Share Button