Addio inverno, benvenuta primavera con il tradizionale falò di San Giuseppe

L’addio all’inverno per far spazio alla primavera è avvenuto, come di consueto, nella giornata dedicata ai papà, non solo con le zeppole a tavola, ma con il tradizionale falò di San Giuseppe.Un’ appuntamento sentito in gran parte dai paesi di tutta Europa, in Italia in particolare, e sopratutto nel Sud Italia, in Basilicata e in Puglia. Tradizione vuole che i vari quartieri delle diverse cittadine, realizzino il proprio falò, per poi gareggiare e premiare il più imponente. Tanti i falò accesi a Matera, come nei rioni spine bianche, Lanera o La Martella, con non poche difficoltà per via di alcuni gruppi di ragazzi che nei giorni scorsi si divertivano ad accendere il cumulo di legname ammassato nei vari rioni per così prolungare i tempi di realizzazione. Anche la provincia di Matera si è attivata in tal senso: Pomarico grazie alla Proloco locale, ha coinvolto vari minorenni come simbolo di una tradizione che si rinnova. E così anche Calciano o Ferrandina, grazie all’associazione “Pensiero Attivo”.

Tanti falò per tanti momenti di silenzio attorno quel fuoco rigeneratore, il cui intento è forse, anche solo per quel momento, mettere all’opera una comunità e farla sentire una comunità.

Share Button