Scontri tra tifoserie. Morto un uomo a Vaglio di Basilicata

È di un morto e quattro feriti il tragico bilancio di una rissa tra le tifoserie di Vultur Rionero e Melfi, avvenuta a Vaglio Basilicata Scalo, nei pressi della SS. Basentana, a pochi chilometri dal capoluogo Potenza.

Una delle tante trasferte nel campionato di calcio d’eccellenza lucana si è trasformata in tifo violento con tragedia. Fabio Tucciariello, poco più che trentenne, ha perso la vita durante uno scontro avvenuto tra opposte fazioni presso la stazione ferroviaria di Vaglio Basilicata, nel Potentino. Tifoso della Vultur Rionero, impegnata a Brienza, l’uomo si trovava in attesa di altri supporters bianconeri quando, per motivi da chiarire, è stato investito a morte al sopraggiungere dei sostenitori del Melfi, diretti invece a Tolve.

Sul posto è subito intervenuta la Polizia di Stato con l’ausilio della Scientifica, che ha rinvenuto del materiale, e dei carabinieri, che hanno transennato l’area a ridosso tra la strada statale 658 Potenza-Melfi e la Statale Basentana. La vittima potrebbe essere stata colpita fatalmente al suolo oppure investita con una Fiat Punto: il mezzo è stato fermato con a bordo tre giovani tifosi meltifani, condotti ed interrogati in Questura. Rispetto al movente, si indaga sulla storica rivalità tra le due tifoserie della zona nord lucana e non è escluso uno scontro avvenuto in precedenza lungo il percorso. Nell’incidente una persona è rimasta gravemente ferita, soccorsa in eliambulanza e ricoverata all’Ospedale San Carlo di Potenza.

Messaggi di cordoglio e sgomento da parte del presidente del Comitato regionale Lega Nazionale Dilettanti, Piero Rinaldi, e del governatore Vito Bardi. “Non si può morire una domenica per andare a vedere la squadra del cuore – ha detto quest’ultimo. Da sportivo, da tifoso, sono convinto che questi atteggiamenti siano lunari rispetto alla passione che muove milioni di italiani e di lucani. Questi delinquenti la dovranno pagare cara”.