Conversano, furto in appartamento: un arresto, ricercati due complici

Hanno forzato il portone di ingresso con piedi di porco e picconi e si sono introdotti in un’abitazione alla periferia di Conversano, contrada del Monte. Il suono dell’antifurto, tuttavia, ha messo in allerta una pattuglia dei carabinieri. Così i militari hanno deciso di approfondire il controllo, recandosi nella casa: qui hanno constatato come alcuni ambienti fossero già stati messi a soqquadro, mentre nella sala da pranzo hanno sorpreso tre soggetti, con il volto travisato e guanti calzati, i quali erano intenti a forzare una cassaforte (che conteneva, come successivamente accertato, due fucili).

I malfattori, sorpresi dall’ingresso fulmineo dei militari, si sono dati immediatamente alla fuga, venendo inseguiti dai militari. Lungo il loro percorso hanno abbandonato numerosi arnesi da scasso, utilizzati per forzare il portone d’ingresso della casa, riuscendo a dileguarsi a piedi per le campagne limitrofe. Solo uno di essi, un 30enne georgiano, è stato fermato dopo una lunga corsa . L’arrestato è stato condotto in carcere a Bari, in attesa di giudizio. Tutta la merce trafugata è stata recuperata e restituita al legittimo proprietario. Sono ancora in corso indagini per l’identificazione dei due fuggitivi.