Matera, maltrattamenti su minori: maestra sospesa

“Braccia dietro e acqua in bocca”. Bambini di tre anni strattonati, insultati, vessati, presi a schiaffi, in punizione di faccia al muro e umiliati dalla maestra .

A Matera un insegnante di 64 anni è stata sottoposta su disposizione del Gip a provvedimento cautelare di sospensione dall’attività professionale per sei mesi, con l’accusa di maltrattamenti nei confronti di piccoli alunni della scuola dell’infanzia.

È la stata la dirigente scolastica Carmela Di Perna dell’Istituto Comprensivo Bramante ad occuparsi in prima persona del caso. Ha informato la polizia dopo aver raccolto le preoccupazioni dei genitori che a loro volta hanno sporto denuncia – querela in Questura. Il racconto delle famiglie e le intercettazioni audio – video ambientali per quindici giorni hanno evidenziato l’uso quotidiano della violenza . Coinvolti almeno sette bambini sui sedici della classe. Comportamenti che hanno compromesso l’integrità psico – fisica dei piccoli alunni anche a casa. Bastava che i genitori si avvicinassero per un carezza per coprirsi istintivamente il viso.
Nelle prossime ore la donna verrà interrogata per mettere insieme tutti i dettagli di una vicenda raccapricciante.