Foggia, torna in Italia pregiudicato di Vieste dopo l’estradizione dalla Spagna

È rientrato in Italia dopo la sua estradizione dalla Spagna, Pietro Danilo Della Malva, il pregiudicato di Vieste (Foggia) di 33 anni, ritenuto dagli inquirenti elemento di spicco della criminalità organizzata che opera sul Gargano. L’uomo era stato individuato ed arrestato lo scorso 23 ottobre alle Isole Canarie nell’ambito dell’operazione “Neve di marzo” quella che portò all’arresto di 15 persone, tutte appartenenti ai clan malavitosi di Vieste, accusate di traffico di sostanze stupefacenti. Della Malva è stato rintracciato nella città di Maspalomas alle Canarie. La cattura è stata possibile grazie all’emissione di un mandato d’arresto europeo nei suoi confronti su richiesta della Dda di Bari. A casa di Della Malva a Maspalomas la Polizia spagnola ha sequestrato documentazione ritenuta dagli inquirenti “importante e di conseguenza utile a dimostrare la sussistenza dei reati per cui si procede”. L’altro giorno all’Aeroporto di Roma-Fiumicino, i carabinieri di Foggia, assistiti dagli agenti della Polaria – Polizia di frontiera aerea – hanno quindi preso in consegna l’uomo dopo l’esecuzione della procedura di estradizione. Della Malva è stato poi trasferito in carcere a Rebibbia

Share Button