Potenza, psicosi furti nelle contrade

È psicosi collettiva nelle contrade di Potenza, interessate da una escalation di furti che ha allarmato i residenti con richiesta d’intervento istituzionale e delle forze dell’ordine In particolare, negli ultimi giorni interessate contrada Botte e Piani del Mattino, dove una serie di appostamenti serali ha portato a vere e proprie bande di delinquenti ad intrufolarsi nelle proprietà private con razzie in poco tempo.

A rendere complicato il presidio del territorio da parte di polizia e carabinieri è la serie di strade e vie poderali con abitazioni in luoghi spesso impervi.

sul tema è intervenuto il vice presidente del consiglio comunale Rocco Pergola che considerato “l’elevato numero di furti che si sono verificati nelle aree rurali ma soprattutto per venire incontro alla preoccupazione dei residenti delle contrade al fine di scongiurare ulteriori episodi di pericolo di tensione per i cittadini ha chiesto di dar vita a un coordinamento permanente con tutte le forze dell’ordine per affrontare l’emergenza.”

Nelle azioni di contrasto chiesto anche il supporto della polizia locale. Anche l’ex consigliere comunale Nicola Lovallo ha sottolineato lo stato “di paura che va via via aumentando tra quanti abitano le aree rurali del capoluogo di regione.” Molte famiglie è emerso per proteggersi in qualche modo sono state costrette a farsi carico di spese aggiuntive come l’installazione di impianti di allarme o di videosorveglianza per cercare di tutelarsi dall’aggressione dei malviventi. già negli anni passati in zone come Avigliano Scalo erano state predisposte delle ronde di residenti, una soluzione che si spera di evitare.

Share Button