Ex Ilva: il giorno più drammatico, Conte lancia l’ultimatum a Mittal

Lunga e pesante giornata quella di mercoledì 6 novembre: sull’ex Ilva “è scattato l’allarme rosso” dice Conte.

Il premier: “Per il governo il rilancio è una priorità e le richieste di ArcelorMittal sono inaccettabili”. Dalle prime ore del mattino abbiamo seguito in diretta da Taranto le evoluzioni, con gli operai in presidio davanti ai cancelli dello stabilimento pugliese fino alla conferenza stampa notturna di Palazzo Chigi, convocata dopo dodici ore di riunioni e vertici dai toni anche drammatici. Il premier Giuseppe Conte riassume quella che è una vera e propria guerra tra il governo e la multinazionale dell’acciaio.

Share Button