Scontri corteo pescatori Bari, Bellanova: “Protesta legittima ma no a ogni episodio di violenza”

Reazioni unanimi contro il ferimento di alcuni poliziotti in seguito a scontri con i manifestanti

Due poliziotti feriti dall’esplosione di un petardo in quella che doveva essere una semplice manifestazione di protesta dei pescatori sul lungomare di Bari. Un episodio sconsiderato che getta un’ombra sulle ragioni dei pescatori e che ha provocato diverse reazioni da parte di politici e rappresentanti delle forze dell’ordine. “Ho garantito nei giorni scorsi l’attenzione mia e degli Uffici sulle questioni sollevate dal settore e già fissato un incontro per il 24 ottobre prossimo concordato con le organizzazioni di rappresentanza”, dice la ministra per le politiche agricole, alimentari e forestali Teresa Bellanova. “Mi aspetto da tutti – ha aggiunto – uno sforzo di responsabilità. Si può legittimamente protestare, non si può trasformare uno stato di disagio e un corteo di protesta in una questione di ordine pubblico aggravata dal ferimento di persone”. “Esprimo solidarietà e vicinanza ai poliziotti feriti impegnati nel loro dovere e condanno con forza ogni episodio di violenza. Non è questo – conclude – il modo migliore né di difendere gli interessi di un settore né di porre all’attenzione delle istituzioni, della politica e dell’opinione pubblica problematiche e difficoltà”. Posizione ribadita anche dal deputato Pd Alberto Losacco e dall’europarlamentare Raffaele Fitto, oltre che dal sindacato autonomo di Polizia. “Non è accettabile rivendicare i propri diritti attentando alla vita delle forze dell’ordine”, dice in una nota il segretario Stefano Paoloni. “Questa è l’ennesima aggressione gratuita ai danni dei miei colleghi, impegnati in servizio di ordine pubblico per garantire la sicurezza dei manifestanti e il loro diritto a manifestare”. “Chi durante il corteo ha usato violenza deve rispondere delle sue azioni. Non può accadere come a Milano, che vengano assolti per lieve tenuità del fatto o per espressione del loro dissenso critico. Il dissenso – conclude – non si manifesta con la violenza”. La protesta dei pescatori ha bloccato per ore il porto e buona parte del traffico sul lungomare, causando non pochi disagi ai cittadini.

 

Share Button