Bari, arrestati dieci presunti affiliati al clan Strisciuglio

Gestivano le piazze di spaccio della droga nei quartieri di San Pio, Enziteto, Palese e Santo Spirito e taglieggiavano gli imprenditori del posto che, per timore di gravi ritorsioni, accettavano passivamente le richieste estorsive. Dieci le persone in manette, tutti presunti affiliati del clan mafioso Strisciuglio, che opera nei nei quartieri di Enziteto e San Pio.I carabinieri hanno quindi eseguito l’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Bari su richiesta della Dda. I reati contestati, a vario titolo, sono di concorso in estorsione aggravata dal metodo mafioso, lesioni, spaccio di sostanze stupefacenti, resistenza a pubblico ufficiale e detenzione abusiva di armi. Dei 10 destinatari della misura, quattro erano già detenuti per altra causa. Dalle indagini condotte dai militari è emerso che il capo del gruppo criminale, dal carcere, tramite la moglie, aveva ordinato agli affiliati di imporre un servizio di guardiania ad un’impresa edile in procinto di realizzare alcune abitazioni a Palese. Dalle indagini è inoltre emerso che le case popolari del quartiere San Pio erano ‘assegnate’ dal gruppo criminale che consentiva l’occupazione degli immobili solo a sodali, ovvero previo pagamento di un corrispettivo o in cambio di favori. Per questo sono state denunciate otto persone, quattro delle quali affiliate al clan, per occupazione abusiva di immobili.

 

Share Button