Condannati ex sindaco ed ex segretario generale di Castellana Grotte

Il Tribunale di Bari ha condannato alla pena di 2 anni di reclusione l’ex sindaco di Castellana Grotte Francesco Tricase e alla pena di 10 mesi di reclusione l’ex segretario generale dello stesso Comune Francesco Intini (entrambi con pena sospesa) per concorso in abuso d’ufficio per avere dequalificato professionalmente il vincitore di un concorso da comandante della polizia municipale. I giudici hanno assolto quattro ex assessori della Giunta Tricase e due ex dipendenti comunali “perché il fatto non costituisce reato”.

I fatti contestati risalgono agli anni 2011-2013 e si riferiscono alla “dequalificazione professionale” di Oronzo Cisternino, vincitore del bando di concorso come comandante della polizia municipale e responsabile del relativo servizio, ma assunto come specialista di vigilanza, nonostante una ordinanza del giudice del lavoro. Così, stando alle indagini del pm di Bari Fabio Buquicchio, gli avrebbero causato un danno anche economico, quantificato in 11 mila euro, per la mancata
percezione delle indennità di posizione organizzativa.