Bari, agguato a San Pio: muore un pregiudicato

Ennesimo grave episodio di sangue in città. A perdere la vita nel quartiere San Pio di Bari è stato Michele Ranieri, 39 anni, residente a Carbonara. L’uomo, con precedenti penali, è stato ucciso da colpi di arma da fuoco in un agguato in stile mafioso. L’omicidio è avvenuto ieri sera alle 21:30 all’angolo tra via della Lealtà e via della Tolleranza. Le indagini, appena iniziate, chiariranno se il contesto è davvero mafioso. L’omicidio sarebbe maturato all’interno di una faida nella famiglia criminale degli Strisciuglio, tra la fazione di Carbonara e quella di Enziteto-San Pio. A quanto si è appreso, gli sono stati sparati a distanza ravvicinata e nella parte inferiore del corpo 8 colpi di grosso calibro, che non è escluso possano avere reciso l’arteria femorale. L’uomo, già a terra, è stato raggiunto da altri due proiettili. Sulla vicenda indaga la polizia di Bari, che è in cerca di testimoni e anche di telecamere di sorveglianza, che appaiono assenti nella zona. Sul posto sono intervenuti immediatamente i soccorritori del 118 che non hanno potuto fare altro che constatare la morte dell’uomo. I poliziotti hanno circondato l’area per effettuare i rilievi del caso e per consentire ai colleghi della Scientifica di effettuare gli accertamenti di loro competenza, alla ricerca di ogni traccia utile per ricostruire l’esatta dinamica dei fatti nel tentativo di risalire al killer. A Coordinare gli accertamenti il pm antimafia Lidia Giorgio che ha disposto l’autopsia necessaria ad acquisire altri elementi utili alle indagini.

Share Button