Bari, pedinavano anziane per poi derubarle: due le persone arrestate dalla Polizia

Pedinavano le proprie vittime, solitamente donne anziane impegnate nella spesa quotidiana, per poi rapinarle quando entravano nelle proprie abitazioni. In manette due baresi, Roberto Ventisette di 44 anni e Giovanni Di Bari di 46 anni, entrambi volti noti alle forze dell’ordine, arrestati dalla Polizia. Le accuse sono di rapina pluriaggravata continuata, lesioni aggravate e falsa attestazione sulle proprie generalità. A incastrare i malviventi le immagini di videosorveglianza del centro cittadino, dove erano soliti portare a termine i propri colpi. Immagini che hanno permesso non solo di risalire all’identità dei due malviventi, ma anche di studiare il loro modus operandi che poi era sempre lo stesso: prima individuavano le proprie vittime, all’uscita all’uscita di supermercati o farmacie e poi le seguivano per aggredirle una volta entrate nei palazzi in cui risiedono. Tappavano loro la bocca con le mani per non farle urlare e poi le derubavano di gioielli e denaro. A seguito delle numerose denunce e dopo settimane di ricerche, i poliziotti della Sezione Falchi della Squadra Mobile hanno finalmente rintracciato i due in pieno centro città, dove li hanno inseguiti, fermati e condotti in caserma. La coppia di rapinatori è stata riconosciuta in tutte le immagini degli impianti di videosorveglianza acquisiti durante le indagini. L’Autorità Giudiziaria ha così disposto per i due l’ordinanza di custodia cautelare in carcere.

Share Button