Melfi, proseguono le indagini dopo la rapina al centro commerciale

Continuano le indagini dei Carabinieri di Melfi per risalire all’identità dei tre uomini incappucciati e armati di fucile e pistole che martedì pomeriggio, intorno alle 14, hanno fatto irruzione all’interno del negozio “Sarni oro”, nel centro commerciale Arcobaleno di Melfi. I tre rapinatori hanno cercato di rapinare la gioielleria, ma il colpo non è andato a buon fine. Fondamentale è stato, infatti, l’intervento tempestivo da parte di due uomini dell’arma che in quel momento si trovavano all’interno del centro commerciale per un servizio di controllo. I Carabinieri hanno raggiunto immediatamente il negozio appena scattato il sistema d’allarme. La banda, trovandosi di fronte i due uomini dell’Arma, non ha esitato a esplodere dei colpi di arma da fuoco che fortunatamente non hanno colpito nessuno. E sarebbero proprio i bossoli, esplosi e rimasti a terra, l’elemento da cui risalire all’identità dei tre, che dopo lo scontro a fuoco sono riusciti a uscire dal centro commerciale salendo a bordo di un auto con alla guida un quarto uomo. Fondamentali per le indagini anche i filmati ripresi dagli impianti di videosorveglianza presenti all’interno e all’esterno del centro commerciale. Da alcune testimonianze di persone presenti nel parcheggio al momento della fuga si potrebbe, inoltre, riuscire a far luce sul modello di auto utilizzata.

Share Button