Fasano, abusi sessuali sulle nipotine minorenni: arrestato nonno 71enne

Avrebbe abusato delle tre nipotine di 10 e 14 anni per dieci lunghi anni, il nonno di 71enne di Fasano, nel Brindisino, arrestato e posto ai domiciliari dai Carabinieri, ora indagato per violenza sessuale su minori, aggravata dall’aver commesso e reiterato il fatto in danno delle nipoti minorenni, con abuso di relazioni domestiche. Secondo quanto ricostruito, gli episodi di violenza sarebbero iniziati nel 2009 con la maggiore delle tre e si sarebbero poi susseguiti anche sulle altre due fino all’aprile del 2019, quando le tre bambine venivano temporaneamente affidate ai nonni. Dai primi accertamenti è emerso che i presunti episodi sarebbero avvenuti con atti subdoli, compiuti improvvisamente allo scopo di sorprendere le minori, quando non vi erano altre persone presenti. Decisivo nelle indagini, il ruolo delle insegnanti, infatti le nipoti avrebbero raccontato a scuola quanto accaduto, rivolgendosi alle loro docenti. Dopo un primo momento di paura e di imbarazzo, le tre ragazzine hanno raccontato alcuni episodi alle insegnanti, precisando persino di aver dovuto chiudere a chiave la porta della stanza quando e se restavano a dormire dal nonno, per paura. Le testimonianze raccolte sono state poi anche corroborate dall’ascolto in modalità protetta delle minori da parte di un consulente della Procura della Repubblica. L’indagato adesso non può allontanarsi dall’abitazione senza l’autorizzazione del giudice né comunicare in qualsiasi modo neanche per via telefonica con persone diverse da quelle che con lui convivono o che lo assistono.

Share Button