Spaccio di droga a Taranto, arrestati madre, figlio e fidanzata

Una fiorente attività di spaccio a conduzione familiare è quello che hanno scoperto gli agenti della Polizia di Taranto che hanno arrestato madre, figlio e fidanzata di quest’ultimo per detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti. Da qualche giorno gli agenti della sezione “Falchi” avevano messo sotto osservazione mamma e figlio, rispettivamente di 59 e di 20 anni, entrambi in carcere, che dal proprio appartamento in via Mediterraneo, nella frazione di Tramontone, secondo l’accusa, avevano messo su una prolifica attività di spaccio, avvalendosi della collaborazione della fidanzata del giovane, poco più che maggiorenne, ora agli arresti domiciliari. Nei giorni scorsi, una pattuglia di agenti ha individuato il 20enne aggirarsi sotto casa della ragazza. Dopo qualche minuto i due si sono diretti verso via Umbria dove sono stati fermati dai poliziotti. Durante il controllo, all’interno dello zaino indossato dalla ragazza, sono stati recuperati cinque panetti di hascisc per un peso complessivo di circa mezzo chilo, altri 25 grammi della stessa sostanza stupefacente già divisa in piccole dosi e una bustina con due grammi e mezzo di marijuana. Contemporaneamente, in via Mediterraneo, gli altri poliziotti, appostati nei pressi dell’abitazione utilizzata come base per lo spaccio al “minuto”, approfittando dell’arrivo di un giovane cliente, sono riusciti a bloccare la madre entrando nell’appartamento. Nel corso della perquisizione i poliziotti hanno trovato nella cucina 34 dosi di hascisc e il materiale necessario per il confezionamento della droga.

Share Button