Salandra (MT). Diventa definitiva la condanna del 55enne che incendio alcuni cassonetti

I Carabinieri di Salandra, in provincia di Matera hanno eseguito un ordine di detenzione domiciliare nei confronti di un uomo di 55 anni, emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Matera, ritenuto colpevole dei reati di danneggiamento e tentata violenza privata.

I fatti per cui si è proceduto all’arresto – ricordano i militari in una nota – risalgono al luglio 2013, quando il 55enne, danneggiò mediante appiccamento del fuoco diversi cassonetti per la raccolta dei rifiuti di proprietà del Comune poiché non era stato assunto dalla società che gestiva il servizio.

L’uomo in seguito alla sentenza divenuta irrevocabile, dovrà espiare la pena residua di anni 2 di reclusione. Dopo le formalità di rito l’arrestato è stato tradotto presso la propria abitazione in regime di detenzione domiciliare a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Share Button