Rapina a Molfetta, arrestato a Bitonto il 36enne autore del furto

E’ stato arrestato ed ora si trova nel carcere di Trani, il 36enne che venerdì sera, poco dopo le 19, con il volto parzialmente coperto, su un vagone dell’Intercity Bologna-Bari, ha rapinato una studentessa 26enne di Molfetta, rubandole il borsello, per poi dileguarsi. La ragazza, da sola nello scompartimento, dopo essere stata colpita con calci e pugno in viso, è stata anche palpeggiata nelle parti intime. Fortunatamente il treno si è poi fermato a Molfetta e l’uomo è scappato. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri di Molfetta che hanno immediatamente soccorso la 26enne, trasportata immediatamente al Policlinico di Bari, dal personale del 118. Sul posto, anche personale della Sezione Investigazioni Scientifiche del Comando provinciale di Bari, per i rilievi tecnico-scientifici. Fondamentali le immagini di videosorveglianza e le testimonianze di alcune persone che avevano assistito alla fuga e che hanno permesso ai militari di rintracciare l’uomo a Bitonto e di arrestarlo con l’accusa di rapina aggravata e violenza sessuale. Il borsello è stato ritrovato in un cestino dei rifiuti: rubati i 50 euro all’interno, fortunatamente i documenti erano ancora lì. A causa dell’accaduto, il traffico ferroviario è rimasto bloccato per circa 30 minuti, per poi riprendere regolarmente.

 

Share Button