Ex Ilva, scuole chiuse. Sfiorata rissa tra i genitori durante la manifestazione

Grande tensione e rissa sfiorata tra genitori questa mattina davanti alla scuola Vico del rione Tamburi di Taranto, dove si svolge un presidio di protesta per i disagi causati dalla chiusura temporanea, disposta con ordinanza dal sindaco Rinaldo Melucci, dei plessi scolastici De Carolis e Deledda per la loro vicinanza alle collinette ecologiche dell’ex Ilva sequestrate per problemi di inquinamento. Durante un confronto con l’assessore all’Ambiente Francesca Viggiano, alcuni genitori hanno litigato tra di loro, manifestando opinioni differenti sulle soluzioni prospettate per la ripresa delle attività didattiche, e la situazione è degenerata. Lo scontro fisico è stato evitato solo per l’intervento della Polizia locale. Molti genitori delle scuole Deledda e De Carolis rifiutano l’ipotesi dei turni pomeridiani e degli spostamenti in altre scuole della città, come l’Acanfora e la Dante. Sarebbero numerosi i disagi perchè, sottolineano, “alcune famiglie hanno figli che frequentano contemporaneamente più scuole e non potrebbero materialmente organizzare diversamente le proprie vite. I nostri figli si vedrebbero negare anche il diritto al gioco e alla spensieratezza perché con le turnazioni pomeridiane non potrebbero più frequentare incontri di calcio, piscina, scuole danza, catechismo e, ancora più importante, diventerebbe impossibile conciliare gli appuntamenti medici o la necessità di far riposare il pomeriggio alcuni bambini che assumono i farmaci, mentre per altri piccoli è difficile abituarsi ai cambiamenti, anche quelli più insignificanti per noi”, hanno concluso.

Share Button