Ex Ilva, sit-in delle mamme di Taranto: “Chiudete l’Ilva, no le scuole!”

Centinaia i cittadini che hanno preso parte al “Presidio contro l’inquinamento”, in prima linea le mamme del rione Tamburi di Taranto, accanto ai propri figli. “Chiudete l’Ilva, non le scuole”, questo lo striscione che campeggia sulla ringhiera davanti al Municipio.

Ci sono gli alunni dei due plessi scolastici Deledda e De Carolis, attualmente chiusi in seguito all’ordinanza del sindaco Rinaldo Melucci, che ha chiesto ad Arpa e Asl di effettuare ulteriori controlli per verificare i potenziali rischi derivanti dalla vicinanza delle due scuole alle collinette ecologiche dell’ex Ilva che sono state sequestrate dal Noe perché trasformate in discarica di rifiuti industriali pericolosi.

Nei giorni scorsi gli ambientalisti hanno lanciato un nuovo allarme inquinamento riportando i dati di Arpa Puglia, che hanno evidenziato picchi di diossina ai livelli ante sequestro degli impianti dell’area a caldo dell’ex Ilva. “Vogliamo vivere” è la frase riportata in un cartellone esposto da uno dei bambini presenti.

Share Button