Puglia nella morsa del maltempo. Il forte vento grecale ha provocato danni nel tarantino.Neve anche a bassa quota

Puglia nella morsa del maltempo. Il forte vento grecale ha provocato danni nel tarantino.Neve anche a bassa quota

Foto Leonardo Galante

Come previsto torna il freddo in Puglia. Fiocchi di neve anche a bassa quota. Mare agitato sulle coste per via del forte vento grecale che non ha smesso di soffiare per tutta la giornata. Si contano quindi i primi danni, quelli soprattutto legati alle forti raffiche di vento. Alberi divelti a Castellaneta Marina dove – come testimoniano le fotografie di Leonardo Galante, coordinatore provinciale ERA Ambiente Taranto – molti sono i pini secolari caduti, danneggiando recisioni delle ville e in alcuni casi anche bloccando la circolazione delle strade interne del paese. Alcuni alberi poi hanno determinato un blackout sulle linee telefoniche, avendo tagliato di netto alcuni cavi. I primi interventi sul posto, per verificare la sicurezza e la viabilità, sono stati effettuati all’alba dai volontari dell’ERA Ambiente. Poi per tutta la giornata la situazione è stata monitorata. L’allerta gialla per neve – comunicata per la giornata di sabato – non si è fatta attendere. Oltre Taranto, imbiancate anche Alberobello, Noci, Spinazzola e Locorotondo, in provincia di Bari. I fiocchi di neve in Puglia, come previsto dai meteorologi e dalla protezione civile regionale, sono caduti fino ai 200 metri. In alcuni Comuni sono stati attivati i Coc, i Centri operativi, per meglio monitorare la situazione. Il comune di Cassano delle Murge ha richiesto la fornitura di sale per il disgelo delle strade e sono stati forniti dalla Protezione civile regionale 50 sacchi da 25 chili che sono stati ritirati dallo stesso comune. La sala operativa della Protezione civile e’ in contatto con Autostrade per l’Italia per l’attività’ dei mezzi spargisale sulla rete pugliese.

Share Button