Bari, nave mercantile si incaglia a pochi metri dalla spiaggia. Le operazioni riprenderanno domani mattina

Tra il cielo grigio e le onde del mare agitato per via del forte vento grecale, spicca a pochi metri di distanza da uno dei lidi più popolati di Bari, quello di Pane e Pomodoro, la sagoma della nave mercantile turca. All’alba la richiesta di entrare in porta da parte del Capitano a causa del maltempo, ma poi la decisione volontaria di proseguire la rotta. Tutto succede in pochi minuti: la neve viene portata a riva fino a quando non si incaglia in prossimità dei frangiflutti che bloccano di fatto l’avanzata della nave. La nave rimarrà ferma per tutta la giornata e le operazioni riprenderanno domenica mattina, tempo permettendo. Sul luogo subito una squadra formata da vigili del fuoco, guardia costiera, 118 e anche un elicottero giunto da Pescara. Due sommozzatori dei vigili del fuoco hanno raggiunto la barriera frangiflutti a ridosso della quale è finito il mercantile turco. I sommozzatori (che sono poi ritornati sulla spiaggia di Pane e Pomodoro per un briefing) hanno controllato le condizioni esterne dello scafo del mercantile, ed hanno fatto una prima valutazione sulle misure da adottare nel caso in cui si rendesse necessario far sbarcare i 15 componenti l’equipaggio. Tutti, fanno sapere, in buone condizioni. Questi hanno calato dal mercantile la scala di corda che potrebbe servire per l’eventuale evacuazione del mercantile, ma anche per far salire a bordo i soccorritori. Al momento sono esclusi pericoli sia per l’ambiente sia per l’equipaggio. Durante le prime operazioni ,un rimorchiatore si è incagliato mentre tentava di ricevere il cavo dalla nave. Il comandante del mercantile – fanno sapere – è tranquillo ed è in attesa che si proceda alle operazioni di recupero. Anche l’equipaggio del rimorchiatore non ha alcuna necessità e sono tranquilli perchè in grado di essere recuperati in qualsiasi momento.

Share Button