Pomarico: nuovo crollo, sindaco allarga zona rossa

Non si arresta il movimento franoso nel centro storico di Pomarico

Dopo lo smottamento che aveva interessanto venerdì 25 gennaio corso Vittorio Emanuele, martedì pomeriggio sono crollati diciotto edifici, che erano stati già stati sgomberati.

Fortunatamente non si sono registrati danni a persone, in quanto un’ordinanza dell’amministrazione comunale aveva dichiarato la zona inagibile e le famiglie erano state sfollate.

I Vigili del Fuoco e i Carabinieri, insieme al sindaco Mancini, hanno effettuato verifiche e sopralluoghi nella zona interessata dal movimento franoso, decidendo di allargare la zona a rischio, mentre la comunità pomaricana ha accolto con sgomento questo episodio calamitoso.

A tal riguardo, il deputato di Forza Italia Michele Casino ha annunciato che presenterà una interrogazione al ministro dell’Ambiente Costa per sapere quali interventi voglia mettere in campo a difesa del territorio e della cittadinanza dopo la frana che ha colpito Pomarico, causandoo, appunto, il crollo di alcuni edifici.

Occorre però, con la massima urgenza, trovare una sistemazione per le persone che sono rimaste senza casa, ha concluso

Solidarietà anche dal Sindaco di Matera, Raffaello De Ruggieri, che ha espresso la vicinanza della comunità di Matera al Sindaco Mancini e ai cittadini di Pomarico, dando la disponibilità totale del Comune di Matera per qualsiasi esigenza dovesse emergere

Share Button