Foggia: a Borgo Mezzanone secondo accoltellamento in poche ore

Secondo accoltellamento di un migrante in meno di 24 ore nella baraccopoli abusiva di Borgo Mezzanone, ad una decina di chilometri da Foggia. Un cittadino maliano di 30 anni è stato ferito con due fendenti ed ha riportato una ferita alla gola e una a un orecchio. Secondo i medici degli Ospedali Riuniti di Foggia guarirà in venti giorni. E’ stato lo stesso cittadino maliano a presentarsi al pronto soccorso del Cara, struttura che si trova accanto alla baraccopoli abusiva. Non è ancora chiaro se sia stato accompagnato da qualcuno o se sia arrivato da solo. I sanitari, dopo averlo medicato, ne hanno disposto il trasferimento al nosocomio foggiano. Le indagini sono affidate alla polizia. La vittima, a causa della ferita alla gola, non è in grado di parlare, pertanto non ha potuto fornire agli investigatori elementi utili all’identificazione dei suoi aggressori. Ieri nella baraccopoli, durante un litigio, un nigeriano di 32 anni era stato anch’egli accoltellato da un suo connazionale al termine di una lite scoppiata nella baraccopoli allestita sulla ex pista di Borgo Mezzanone. L’uomo è stato soccorso dal 118 e condotto in ospedale. Guarirà in una trentina di giorni. La polizia è tuttora sulle tracce dell’aggressore.

Share Button