Bari, sequestrati beni per 60 milioni di euro ad arrestati in Francia per rapine ai bancomat

Due dei coinvolti, ufficialmente disoccupati, vivevano in una villa a Palese con campo di calcetto e sauna

Sequestrati a Bari, Bitonto e Palo del Colle beni per 60 milioni di euro riconducibili a cinque soggetti arrestati nel 2017 per rapine ai bancomat in Italia e in Francia.

Avevano messo a frutto l’esperienza acquisita in anni di rapine ai bancomat in Italia per fare fortuna anche in Francia, ma il loro arresto nel 2017 ha portato alla luce anche una fitta rete di investimenti per ripulire il denaro rubato. Ammonta a circa 60 milioni di euro il valore totale dei beni sequestrati dalla Guardia di Finanza di Bari e dalla divisione Anticrimine della Questura barese nei confronti di cinque soggetti di Bari, Bitonto, Modugno e Terlizzi, già in manette dall’anno scorso ed estradati in Francia dove sono tuttora in attesa di giudizio.

Tra i beni sequestrati un appartamenti di oltre 200 mq a Bari Palese con piscina e campo di calcetto, occupato da sedicenti disoccupati, e quote in una società di fabbricazione di carrozzerie per autoveicoli.

Share Button