“Finti poveri”, proseguono i controlli della GdF in Basilicata

Trentasei “finti poveri” sono stati denunciati all’autorità giudiziaria dalla Guardia di Finanza, che li ha individuati “principalmente” a Potenza, ma anche in Val d’Agri e nel Lagonegrese.

Le persone denunciate sono accusate di falso o indebita percezione di benefici dello Stato i di altri enti pubblici. Hanno ottenuto “prestazioni sociali agevolate di vario genere” ma presentando “dichiarazione mendaci, omettendo di indicare parte dei redditi conseguiti o il patrimonio familiare”. Per identificarli la Guardia di Finanza ha incrociati i dati dell’Isee con quelli disponibili nelle banche dati.

Share Button