Stalking. Incendiò l’auto alla madre dell’ex compagna, arrestato dai Carabinieri nel potentino

Un giovane di 25 anni è stato arrestato dai Carabinieri a San Fele (Potenza) con l’accusa di atti persecutori nei confronti della ex compagna, residente a Forenza (Potenza).

L’arresto è giunto al termine di indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Potenza che hanno subito un’accelerazione dopo l’incendio dell’auto della madre della donna, che ha danneggiato anche “parte della palazzina ove risiede la famiglia delle vittima”.

L’incendio è avvenuto nella notte del 18 ottobre scorso ma gli atti persecutori nei confronti della ex compagna sono cominciati da parte dell’uomo nel maggio scorso: minacce, anche attraverso sms e trasmesse da altre persone.

La donna è stata vittima di “stati di ansia, paura per la propria incolumità fisica e timore per i propri prossimi congiunti”. Sulla base delle risultanze delle indagini, la Procura della Repubblica ha chiesto al gip del Tribunale di Potenza una misura cautelare a carico del giovane, che è stato arrestato.

Share Button