Montalbano jonico. Sospesa attività commerciale “abituale ritrovo” per spaccio di droga

Il 28 settembre scorso, in seguito alla proposta avanzata dalla Stazione dei Carabinieri di Montalbano Jonico, il Questore di Matera ha emesso il provvedimento di sospensione dell’autorizzazione per la somministrazione di alimenti e bevande – per giorni 15 – per motivi di ordine e sicurezza pubblica, nei confronti del titolare di un esercizio pubblico.

Il provvedimento, come spiegato in una nota diramata dalla Questura di Matera “stante la finalità precipua perseguita dall’art.100 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza di sanzionare non solo l’eventuale condotta del gestore di un pubblico esercizio per aver commesso dei reati o per aver consentito la presenza nel proprio locale di persone potenzialmente pericolose per l’ordine pubblico ma anche quella di impedire, con la chiusura temporanea del locale, il protrarsi di una situazione di pericolosità sociale”.

La richiesta di applicazione della misura è scaturita in seguito a specifici servizi finalizzati al contrasto del consumo e spaccio di sostanze stupefacenti nel comune di Montalbano effettuati dai militari dell’Arma  che avevano raccolto una serie di segnalazioni da parte di cittadini che lamentavano un’attività di spaccio di “droga” proprio all’interno del locale “aperto al pubblico” è specificato nella nota “con la continua presenza nelle adiacenze di soggetti con a carico precedenti di polizia in materia di stupefacenti, risultando di fatto un abituale ritrovo di persone pregiudicate e pericolose per la sicurezza dei cittadini”.

Share Button