Matera. Scoperta dalla GdF azienda nel commercio di oro e preziosi sconosciuta al Fisco

I Finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Matera, al termine di una verifica fiscale, hanno constatato che un’azienda operante nella commercializzazione di oro e preziosi, assolutamente sconosciuta al fisco, nell’arco di tre periodi d’imposta ha omesso di dichiarare redditi per oltre 1,3 milioni di euro e, di conseguenza, evaso l’I.Re.S. per un importo complessivo pari a circa 500 mila euro.

Nello stesso periodo di tempo, ha emesso fatture per operazioni inesistenti per oltre 7,8 milioni di euro, consentendo ad altre aziende un’indebito credito IVA per oltre 1,8 milioni di euro.

L’azienda sottoposta a verifica fiscale, formalmente rappresentata da un prestanome di primo livello, era gestita di fatto da persone oggetto della più ampia indagine di polizia giudiziaria denominata “sogni d’oro”, condotta da militari dello stesso Reparto della Guardia di Finanza di Matera.

L’evasione fiscale è stata scoperta a seguito di indagini finaziarie, che hanno messo in evidenza operazioni di prelevamento dai conti correnti aziendali, per contanti, di ingenti importi.

Share Button