Potenza e provincia. Intensificate attività di prevenzione dei Carabinieri

Già nei giorni scorsi, nel quadro dell’intensificazione dell’attività preventiva e con il supporto specialistico del Nucleo Cinofili di Tito, i Carabinieri di Potenza hanno eseguito una serie di controlli lungo le principali arterie stradali, finalizzati alla prevenzione e repressione dei reati predatori, del traffico e spaccio di sostanze stupefacenti (soprattutto nelle aree della movida cittadina), al controllo della circolazione stradale con riferimento alle violazioni del codice della strada in relazione alla guida in stato di ebbrezza e sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.

In particolare, i Carabinieri della Compagnia di Lagonegro, a Rivello, hanno denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica una persona che, sottoposta al regime degli arresti domiciliari, si è resa responsabile del reato di evasione.

Gli stessi militari hanno, inoltre, segnalato alla competente Autorità Amministrativa il titolare di un’attività di ristorazione responsabile di avere attivato un deposito di derrate alimentari in assenza delle prescritte autorizzazioni.

Nel corso delle verifiche sono state rilevate, altresì, carenze igienico sanitarie e comminate sanzioni pecuniarie per violazioni amministrative riscontrate.

I Carabinieri hanno, inoltre, segnalato alla Prefettura di Potenza due persone in quanto trovate in possesso di “hashish” per uso personale.

A Potenza in seguito a mirati servizi nei pressi delle Scuole finalizzati alla prevenzione dei reati in materia di sostanze stupefacenti fra i giovanissimi, hanno segnalato alla Prefettura di Potenza un 18enne in quanto trovato in possesso di “hashish”.

Gli stessi militari, a Tito, hanno denunciato in stato di libertà un uomo di 36 anni poichè trovato alla guida di un’autovettura sprovvisto del titolo autorizzativo alla conduzione di veicoli, in quanto revocato.

Share Button