Tragedia del Pollino. Dieci le vittime accertate. Altre 33 persone tratte in salvo

Sono 10 le vittime accertate nella tragedia del Pollino. Nelle prime ore del mattino si è parlato di 11 persone, ma il numero confermato fa riferimento a 6 donne e 4 uomini. Sono stati travolti da un fiume di fango mentre risalivano a piedi il Raganello, nella provincia di Cosenza, nel Comune di Civita di Castrovillari. Altre 33 persone sarebbero quelle messe in salvo e pare restino ancora 3 dipersi. Le ricerche vanno avanti. Ancora non accertata la presenza di una guida nel gruppo. Secondo alcune fonti, il gruppo di escursionisti è partito senza guida e con condizioni climatiche che non promettevano nulla di buono. Lo afferma in una intervista su Repubblica, Emanuele Pisarra, guida nella zona del Parco del Pollino Cosenza. Stando invece alle parole del presidente del Parco Nazionale del Pollino, Pappaterra, tra le vittime ci sarebbe anche la guida che li accompagnava. Una delle vittime era una guida esperta della zona, Antonio De Rasis, di Cerchiara (Cosenza) che da anni portava turisti alla scoperta del torrente. Ci sono poi tre campani: Antonio Santopaolo e Carmen Tammaro di Qualiano (Napoli), Immacolata Marrazzo di Torre del Greco (Napoli). Carlo Maurici  e Valentina Venditti di Roma. Tre i pugliesi: Claudia Giampietro di Conversano (Bari). Gianfranco Fumarola di Cisternino (Brindisi). Miriam Mezzola di Torricella (Taranto). Paola Romagnoli bergamasca ma residente in Francia con il marito olandese. Questa mattina sul posto si è recato il ministro dell’Ambiente, Sergio Costa.

Share Button