Gli eroi dell’incidente di Bologna. Un poliziotto pugliese e un carabiniere lucano - trmtv

Gli eroi dell’incidente di Bologna. Un poliziotto pugliese e un carabiniere lucano

Puglia e Basilicata. C’erano anche un pugliese e un lucano fra gli “eroi” dell’incidente dello scorso 6 Agosto a Bologna. Secondo quanto riportato da “La Nuova” il carabiniere lucano è Antonio Cuccaro, originario di Potenza e figlio di un militare dell’arma, in servizio nel capoluogo emiliano. In seguito all’incidente presenta sul corpo ferite e ustioni, ma è fortunatamente fuori pericolo. “Ho sentito un boato – ha dichiarato – c’era un caldo insopportabile, è stato un vero e proprio inferno”. Una giornata che ha segnato profondamente anche il pugliese Riccardo Muci, di 31 anni, originario di Copertino nel leccese, definito in queste ore il poliziotto – eroe dell’inferno bolognese. Senza esitazioni, è intervenuto nell’esplosione a Borgo Panigale, riportando ustioni di secondo grado. “Appena arivato alla mia macchina- dichiara il pugliese a “La Repubblica”- il mio collega mi ha buttato dell’acqua fresca addosso. Finché ho retto il dolore, ho dato una mano ai carabinieri per i soccorsi, poi le ferite mi hanno sovrastato e mi sono dovuto fermare. Se mi dovessi ritrovare in una circostanza analoga interverrei comunque”. Una forte onda d’urto lo ha spinto per qualche metro e il calore ha sciolto la maglietta ignifuga che indossava. “Con l’adrenalina in corpo sono riuscito ad alzarmi – dichiara – e con la schiena bruciata ho contiuato a far allontanare la gente”.

Share Button