Matera. Superato il peso massimo: sequestrate 2 eliambulanze dalla GdF

Il reato ipotizzato è di attentato alla sicurezza dei trasporti aerei

“Almeno quattro missioni di elisoccorso”, da luglio a ottobre 2017, sono state effettuate “mediante l’impiego di elicotteri equipaggiati con peso massimo al decollo superiore alla soglia consentita”.

E’ la motivazione alla base del provvedimento d’urgenza, disposto dalla Procura della Repubblica di Potenza ed eseguito dalla Guardia di Finanza, per il sequestro preventivo di due elicotteri della ditta Babcoock, utilizzati dal Dipartimento interaziendale regionale emergenza sanitaria (Dires) della Regione Basilicata e in dotazione alle piste di elisoccorso di Potenza e Matera.

Il reato ipotizzato è di attentato alla sicurezza dei trasporti aerei. In una nota diffusa dalla Procura potentina è specificato che “la continuità del servizio viene garantita attraverso la dotazione di un mezzo sostitutivo”. Alle indagini hanno collaborato anche la sezione aerea della Guardia di Finanza di Napoli e personale dell’Enac.

Successivamente l’Azienda sanitaria di Potenza ha reso noto che “a seguito del sequestro è stata immediatamente predisposta la sostituzione di uno dei due mezzi di elisoccorso, quello relativo alla pista di Potenza, e che in tempi rapidi sarà effettuata la sostituzione anche per quella di Matera, al fine di garantire una copertura massima ed ottimale del servizio di soccorso sanitario per i cittadini”.

Share Button