Inchiesta sanità. Pittella “ha risposto con fermezza e ha escluso ogni sua responsabilità”

Parla Buccico: “Dimissioni Pittella? Mai sfiorato dall’idea”. Gli avvocati hanno annunciato di aver già presentato ricorso al Tribunale del Riesame

“Non ho parlato di questo argomento, ma penso nella maniera assoluta che non gli è mai sfiorata l’idea di dimettersi” sottolinea ai cronisti Emilio Nicola Buccico, avvocato difensore, insieme a Donatello Cimadomo, di Marcello Pittella. Nell’interrogatorio di garanzia, Pittella ha “risposto anche rispetto a fatti che” ha sottolineato Cimadomo “non erano oggetto di misura cautelare, proprio a dimostrazione della sua volontà di chiarire a 360 gradi ogni aspetto della vicenda, senza trincerarsi dietro ad alcuna argomentazione che possa dare adito a fraintendimenti”.

Più in generale la linea è quella della più totale trasparenza: “ha risposto con fermezza e ha escluso ogni sua responsabilità” tengono a ribadire i due avvocati difensori al termine dell’interrogatorio di garanzia, che è durato circa due ore.

Pittella – secondo quanto reso noto da Cimadomo e Buccico  ha risposto “con decisione  con serenità e con tranquillità, con grande forza d’animo, motivando ogni sua risposta”.

Gli avvocati del presidente della Regione hanno chiesto la revoca della misura cautelare “in maniera secca: non accettiamo attenuazione” hanno detto “perchè riteniamo che non ci siano elementi perchè continui o possa continuare la restrizione a carico del nostro cliente”.

In attesa della decisione del gip Angela Rosa Nettis, lo staff legale di Pittella ha già presentato il ricorso al Tribunale del Riesame: l’udienza dovrebbe svolgersi martedì 24 luglio.

Share Button