Operazioni dei Carabinieri nel materano. Due denunce e armi ritirate a Miglionico e Pomarico

Controlli dei Carabinieri a Pomarico

Nella giornata di ieri, i Carabinieri della Compagnia di Matera, sul territorio del capoluogo e quello dei comuni di Montescaglioso, Miglionico, Pomarico e Grottole –  anche con l’ ausilio dell’ elicottero del sesto Nucleo Carabinieri di Bari – hanno effettuato una capillare azione di controllo del territorio.

Decine di veicoli controllati nei diversi posti di controllo sulle principali arterie stradali “sia per verificare il rispetto delle norme del codice della strada” è scritto nel report diffuso dai militari, che “soprattutto per procedere alla ricerca di strumenti per l’ effrazione (prevenzione furti), di armi e di droga”.

Il piccolo arsenale sequestrato a Pomarico

Le attività hanno consentito, in particolare di denunciare alla Procura della Repubblica due persone:
A Pomarico nei riguardi di un residente del luogo che “negligentemente, deteneva le proprie armi, regolarmente denunciate, senza adottare le cautele previste dalla normativa vigente al fine di evitare un agevole impossessamento da parti di altri (come ad esempio famigliari o minorenni)”.

I fucili in suo possesso infatti “erano riposti, in armadi, senza essere chiusi a chiave ed in particolare un fucile era adagiato su di un tavolo, unitamente al relativo munizionamento, mentre due pistole erano collocate dentro due comodini, senza essere chiusi”. Per questo motivo i Carabinieri hanno ritirato cautelativamente tre fucili, due pistole e circa 250 munizioni.

Pistola sequestrata a Miglionico

A Miglionico invece nel corso di una pattuglia nelle aree sia residenziali che periferiche del comune, i Carabinieri sono intervenuti presso l’ abitazione di un cittadino che poco prima aveva minacciato il proprio vicino di casa con una pistola (a seguito di accertamenti, risultata essere una pistola a salve, tipo “scaccia cani”).

Intervenuti sul posto i Carabinieri – raccolte le prime dichiarazioni delle persone coinvolte – hanno effettuato una perquisizione all’interno dell’ abitazione dell’autore della minaccia, trovando la pistola con il relativo munizionamento, che sono stati sequestrati.

In totale sono state controllate ed identificate 50 persone e 40 automezzi nei confronti dei quali sono state elevate diverse contravvenzioni per violazioni al codice della strada.

Carabinieri di Matera con auto elettrica

I militari informano inoltre che per assicurare un più incisivo controllo del centro storico e dei Rioni Sassi di Matera, è stata impiegata, per i servizi di pattuglia, un’autovettura elettrica, da poco in dotazione alla Stazione locale, che anche grazie alle sue dimensioni ridotte, permette di percorrere in maniera più agevole alcune strade.

Share Button