Sanità. Giunta regionale istituisce Commissione ispettiva, ministro Grillo in Basilicata

La Giunta regionale della Basilicata ha istituito una “Commissione ispettiva sulla vicenda giudiziaria riguardante la sanità lucana”: in relazione “alla gravità dei fatti connessi ai reati contestati e considerata la vasta eco anche mediatica – è scritto nella delibera – si impone la necessità di avviare un’indagine amministrativa regionale e di istituire, pertanto, un’apposita commissione ispettiva che acquisisca ogni informazione utile sull’intera vicenda, al fine dell’adozione di eventuali conseguenti provvedimenti”.

Giulia Grillo, ministro della Salute

Giulia Grillo, ministro della Salute

L’attività della Commissione – secondo quanto reso noto dall’ufficio stampa della giunta regionale lucana – andrà a supportare quella della task force di esperti inviata nell’Asl di Matera dal Ministro della Salute Giulia Grillo “con il compito di accertare se, e in quale misura, in conseguenza delle vicende giudiziarie che stanno interessando alcune strutture sanitarie della Regione, siano stati commessi reati contro la Pubblica amministrazione e ci siano impedimenti nell’erogazione dei servizi sanitari ai cittadini”.

La commissione è presieduta dall’avvocato dell’Avvocatura regionale della Regione Basilicata, Valerio Di Giacomo, e da un dirigente e un funzionario del dipartimento regionale “Politiche della Persona”.

E mentre la commissione ispettiva ministeriale sarà ancora impegnata nella giornata di giovedì nella sede dell’azienda sanitaria locale di Matera, proprio il ministro Grillo decide di recarsi di persona in Basilicata per seguire da vicino le attività del nosocomio.

“Quello che è successo in Basilicata lo reputo particolarmente grave proprio per il carattere di moralità e di forza sociale del nostro settore” annuncia  a margine della presentazione dell’attività sanitaria e scientifica e del bilancio sociale 2017 dell’ospedale Bambin Gesù di Roma: “voglio andare e verificare di persona che quello che abbiamo letto sui giornali non abbia compromesso l’erogazione del servizio sanitario. Andremo in Basilicata” ha aggiunto il ministro “perché abbiamo parlato dell’importanza della missione del servizio sanitario e della professione medica”.

Share Button