Inchiesta sanità. All’ASL di Matera gli ispettori ministeriali, attesa per interrogatorio del governatore

Accompagnati dai Carabinieri del Nas, sono arrivati nel pomeriggio nella sede dell’Azienda sanitaria di Matera (Asm) gli ispettori del Ministero della Sanità, inviati dal Ministro Giulia Grillo per “accertare se, e in quale misura, in conseguenza delle vicende giudiziarie che stanno interessando alcune strutture sanitarie della Regione, siano stati commessi reati contro la Pubblica amministrazione e impedimenti nell’erogazione dei servizi sanitari ai cittadini”.

Gli ispettori del Ministero stanno incontrando i dirigenti attualmente a capo dell’Asm. Intanto, domani l’inchiesta vivrà una giornata decisiva con l’interrogatorio di garanzia del Presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella (Pd), ai domiciliari (come altre 19 persone) nella sua abitazione di Lauria (Potenza) da venerdì scorso e sospeso, in base alla legge Severino, dall’incarico di governatore.

Ieri si sono tenuti gli interrogatori di garanzia delle due uniche persone detenute in carcere, l’ormai ex commissario dell’Asm, Pietro Quinto, e il direttore amministrativo della stessa azienda sanitaria, Maria Benedetto. Entrambi hanno risposto per circa tre ore ciascuno alle domande che sono state poste loro. Oggi, invece, nel Palazzo di giustizia di Matera sono stati ascoltati altri indagati, tra i quali il direttore amministrativo dell’azienda ospedaliera regionale San Carlo di Potenza, Maddalena Berardi, Anna Rita Di Taranto, Davide Falasca, Giovanni Chiarelli, Vito D’Alessandro e Alessandra D’Anzieri.

Share Button