Inchiesta Sanità lucana. Da martedì gli interrogatori di garanzia

Dovrebbero cominciare martedì prossimo, 10 luglio, gli interrogatori di garanzia degli indagati nell’ambito dell’inchiesta della Guardia di Finanza e della Procura della Repubblica di Matera sulla sanità lucana che ieri ha portato all’arresto di 22 persone (due in carcere e 20 ai domiciliari) e all’obbligo di dimora per altre otto. Lo si è appreso stamani a Matera.

I primi ad essere interrogati dovrebbero essere i due che sono in carcere: il commissario dell’Azienda sanitaria di Matera (Asm), Pietro Quinto, che ha già comunicato le sue dimissioni, e il direttore amministrativo della stessa Asm, Maria Benedetto, che invece dovrebbe lasciare l’incarico all’inizio della prossima settimana.

Da fissare la data dell’interrogatorio del governatore lucano, Marcello Pittella, ai domiciliari nella sua abitazione di Lauria (Potenza) e da ieri sospeso dall’incarico, con i poteri di Presidente della Giunta regionale passati alla vicepresidente Flavia Franconi (che è anche assessore alla sanità).

Share Button