Tentato omicidio di un 20enne a Foggia, arrestato 23enne

La vittima è incensurata ed ha ferite multiple alle gambe

Con l’accusa di tentato omicidio e porto illegale di una pistola calibro 6.35, agenti della Squadra mobile della Questura di Foggia hanno arrestato Leonardo Ciavarella, sorvegliato speciale di 23 anni, di Foggia. Secondo l’accusa, l’arrestato è l’autore del ferimento di un 20enne incensurato, compiuto sabato sera in via Sbano, davanti ad un negozio del capoluogo dauno. Il ventenne ha riportato ferite multiple da arma da fuoco ad entrambe le gambe. L’acquisizione delle immagini delle telecamere posizionate nelle immediate vicinanze del negozio ha permesso di accertare – secondo la Polizia – che Ciavarella, giunto a viso scoperto e dopo aver impugnato una pistola, ha affrontato la vittima che era all’esterno del negozio sparando vari colpi di arma da fuoco. Sul luogo del ferimento sono stati trovati un bossolo calibro 6.35 ed un’ogiva. Ciavarella è stato rintracciato nei pressi di un immobile in via San Pietro, all’interno del quale è stata trovata e sequestrata la pistola calibro 6.35, con caricatore vuoto e matricola abrasa, utilizzata per l’agguato. Sono in corso indagini per risalire al movente.

Share Button