Maltempo, 10 km di coda sulla statale 96. E all’ospedale San Paolo di Bari si allaga il laboratorio analisi

Il nubifragio colpisce anche tutto il barese: seminterrati invasi dall’acqua in molti Comuni

Una vera bomba d’acqua che ha messo in ginocchio tutto il barese con allagamenti e gravi disagi per la circolazione. Il nubifragio che si è abbattuto su Bari e provincia fin dalle otto di questa mattina ha provocato gravi danni al Tribunale penale di via Nazariantz e alla tendopoli allestita di fronte, invadendo le aule al terzo e quarto piano dell’edificio e danneggiando fascicoli e personal computer. Situazione grave anche per quanto riguarda la viabilità: se in mattinata a pagare le prime conseguenze era stata la circolazione sulla tangenziale e nel centro di Bari, nel primo pomeriggio un altro violento rovescio ha colpito l’entroterra nella zona di Palo del Colle, dove molti scantinati sono stati invasi dall’acqua. Lunghe code, fino a 10 km, sulla statale 96 verso Altamura e Matera, a causa di lunghi tratti invasi dall’acqua che ha raggiunto anche il mezzo metro di altezza. Impressionanti anche le immagini del laboratorio analisi dell’Ospedale San Paolo di Bari, al piano interrato della struttura, completamente allagato a causa di un cedimento del controsoffitto. Pronta la protesta del sindacato Fials, che da anni critica lo spostamento del laboratorio in quella posizione.

 

Share Button