Palagiustizia, sei immobili disponibili per il trasloco. Bonafede: “Priorità smantellare la tendopoli”

A Roma incontro tra il Ministro della Giustizia e il sindaco di Bari Decaro

Sono sei le proposte di immobili per ospitare gli uffici giudiziari penali di Bari arrivate al Ministero della Giustizia in risposta alla ricerca di mercato avviata per risolvere l’emergenza del Palagiustizia. Lo si apprende all’esito della riunione che si è tenuta stamattina presso la sede di via Arenula a Roma tra il ministro Alfonso Bonafede e il sindaco di Bari, Antonio Decaro. Non sono noti i dettagli relativi alle sei offerte, che saranno oggetto della riunione della apposita commissione che si insedierà nelle prossime ore. Al centro dell’incontro tra Bonafede e Decaro c’è stata la questione urbanistica legata alla possibilità di trovare soluzioni nel caso in cui non ci fossero immobili idonei sotto il profilo della destinazione d’uso. “Stiamo lavorando parallelamente a più soluzioni per la questione legata al Palagiustizia di Bari”, ha detto Bonafede. “Abbiamo incontrato il sindaco di Bari, Antonio Decaro, per fare il punto della situazione con la parte politica. Un incontro funzionale a un prossimo appuntamento in cui saranno coinvolte tutte le parti in causa: autorità giudiziaria, lavoratori del settore e autorità locali. La priorità resta lo smantellamento della tendopoli”.

Share Button