Nel potentino, a Rivello la Finanza scopre un ingrosso di alimentari evasore totale

Il titolare di un’impresa che, a Rivello  opera nel campo del commercio all’ingrosso di prodotti alimentari, è stato individuato come “evasore totale” dalla Guardia di Finanza.

Secondo l’accusa, il commerciante ha sottratto al fisco proventi per oltre 900 mila euro. Gli accertamenti dei militari delle fiamme gialle hanno riguardato il trasporto dei beni dell’azienda: inoltre, sono state utilizzate le banche dati in uso all’amministrazione finanziaria. Sono così emersi “significativi elementi di pericolosità fiscale” sulla società a responsabilità limitata. E’ stato accertato che, per quanto riguarda il 2015 e il 2016, la società ha presentato regolarmente i bilanci ma non ha rispettato “gli obblighi di natura fiscale connessi alla presentazione delle dichiarazioni dei redditi ai fini delle imposte dirette e dell’iva”. In tal modo sono state evase “imposte per notevoli importi che, tra ires, iva e irap, ammontano a circa mezzo milione di euro”.

Share Button