Discarica di Salandra, sequestrata un’area di circa 400 mq

foto Basilicata 24

I militari della Stazione Carabinieri Forestale di Salandra hanno sequestrato un’area di circa 400 mq all’interno della discarica di rifiuti non pericolosi sita in località “Piano del  Governo” in agro del comune di Salandra.

Da sopralluoghi eseguiti sul sito adibito a discarica, in uso al Comune di Salandra, i Carabinieri Forestali hanno accertato la fu oriuscita di percolato dalla vasca di raccolta e dal terreno circostante che sversando in maniera incontrollata confluiva verso il compluvio naturale sfociante nel torrente “Gruso”.

Dagli accertamenti è emerso che i prelievi di percolato sono stati incostanti e sempre più radi negli ultimi anni, in contrasto con quanto prescritto dall’autorizzazione regionale la quale prevede che la raccolta e l’allontanamento delle acque di percolamento prodotte dalla discarica abbiano modalità e frequenza tali da garantirne la completa rimozione.

La condotta omissiva da parte del Comune ha cagionato un’alterazione dello stato dei luoghi irrimediabile e pertanto il Sindaco pro-tempore del Comune di Salandra è stato denunciato.

Share Button