A fuoco autobus nel foggiano, a Monte Sant’Angelo: nessun ferito ma disagi alla circolazione

Un autobus di linea, partito da Manfredonia e diretto a Monte Sant’Angelo (Foggia) è andato in fiamme sulla strada provinciale 55

Sul posto sono intervenuti la Polizia Municipale, i Vigili del Fuoco, i Carabinieri e i Carabinieri forestali. L’autista è stato accompagnato al Pronto soccorso di Manfredonia e successivamente dimesso. A darne notizia è il sindaco di Monte Sant’Angelo, Pierpaolo D’Arienzo. Non si sono registrati feriti tra i passeggeri.

Il primo cittadino ha scritto al prefetto, alla Provincia, alla Regione e alla società Sita: “Si chiede di intervenire con urgenza diffidando l’azienda affinché provveda con tempestività al rinnovo del parco mezzi destinato alle linee da e per Monte Sant’Angelo, al fine di evitare l’insorgenza di situazioni di rischio a carico dei passeggeri”.

 

Incendio autobus sulla strada provinciale 55, il Sindaco Pierpaolo d'Arienzo: “Pregiudizievoli dell’incolumità, si…

Pubblicato da Comune di Monte Sant'Angelo su venerdì 20 aprile 2018

Pierpaolo D’Arienzo – sindaco di Monte Sant’Angelo (FG)

“Durante il normale svolgimento del servizio di trasporto pubblico locale, dal vano motore di una vettura di proprietà del gruppo SITA ieri mattina si è sviluppato un grosso incendio che ha distrutto completamente l’autobus di linea, propagandosi alla vegetazione presente ai lati della carreggiata della S.P. 55 ‘Macchia – Monte Sant’Angelo’. Per parecchie ore, la strada provinciale è rimasta chiusa al traffico, al fine di consentire alle squadre dei Vigili del Fuoco di ripristinare la viabilità dell’importante arteria di collegamento all’abitato. Per fortuna, non sono state segnalate conseguenze gravi per la salute dei numerosi passeggeri presenti in quel momento a bordo del mezzo, che hanno avuto modo di abbandonare il veicolo in fiamme e ripararsi in un luogo sicuro”, spiega d’Arienzo nella sua lettera. Il sindaco di Monte Sant’Angelo ringrazia “l’autista e tutti coloro che si sono immediatamente prodigati per mettere in salvo tutti i passeggeri, tra cui un poliziotto del commissariato di Manfredonia”. Situazioni di questo tipo non sono nuove alla cronaca e, in passato, altri episodi del genere hanno interessato la nostra cittadina. Diverse segnalazioni, infatti, sono state indirizzare all’Azienda proprietaria dei mezzi, nelle quali si è sottolineato il problema legato alla obsolescenza dei mezzi destinati al trasporto locale presso la Città di Monte Sant’Angelo” – rimarca il primo cittadino, che aggiunge – “Ma, come dimostrato dall’ultimo episodio, l’azienda non ha mai provveduto alla sostituzione dei mezzi obsoleti, continuando ad impiegare autobus datati, inquinanti e, a questo punto, pregiudizievoli dell’incolumità delle persone trasportate”.

Infine, il sindaco chiede – “agli organi competenti di intervenire con urgenza, diffidando l’azienda affinché provveda con tempestività al rinnovo del parco mezzi destinato alle linee da e per Monte Sant’Angelo, al fine di evitare l’insorgenza di situazioni di rischio a carico dei passeggeri trasportati e non solo. Confido nella collaborazione degli organi preposti alla vigilanza”

Share Button