Andria, arrestato il “pusher del muretto”

Ad Andria intensificati i controlli nei giorni di festa. Arrestato il “pusher del muretto”. Con lui anche 17 acquirenti

Controlli intensificati da parte dei carabinieri nei giorni di Pasqua e Pasquetta per garantire maggior sicurezza nei principali locali notturni e sulle principali arterie stradali. Ad Andria sono stati 30 gli uomini dell’arma che hanno garantito la sicurezza con il potenziamento dei servizi serali che hanno consentito di identificare 190 persone e controllate circa 110 autovetture, elevando una ventina di contravvenzioni per violazioni al codice della strada. Intensificata anche l’attenzione su persone pregiudicate, in particolare su quelle sottoposte al regime degli arresti domiciliari ed alla sorveglianza speciale di Pubblica Sicurezza. Durante i controlli effettuati nel centro storico e alla periferia di Andria, hanno permesso di trarre in arresto un pluripregiudicato del luogo, un 33enne, accusato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari si sono appostati in una zona della periferia dove hanno tratto in arresto altri spacciatori e dove il 33enne giungeva a bordo di un ciclomotore e, fermandosi in prossimità di un muretto a secco, ne spostava una pietra, prelevando una busta occultata. All’ennesimo pit stop al muretto, infatti, i militari decidevano di uscire allo scoperto e bloccarlo, rinvenendo nella busta ben 20 dosi di hashish, del peso complessivo di 44 grammi, prontamente sequestrate.

Share Button