Andria. In fuga da Grumo a Minervino, presa dai Carabinieri la banda dell’assalto al Bancomat

Avevano fatto “saltare in aria”, poco prima, un bancomat di Grumo Appula (Bari), con tre ordigni di fattura artigianale ma senza riuscire a portare via il denaro che aveva preso fuoco nell’esplosione.

Così, a bordo di una Bmw, rubata qualche settimana prima nel foggiano, tre malviventi si sono dati alla fuga. I Carabinieri, attivate le ricerche su tutto il territorio, sono riusciti ad intercettare la Bmw con a bordo i fuggitivi mentre sfrecciava in una delle vie di campagna di località “Campanelli” di Minervino Murge.

I militari hanno quindi bloccato i tre pregiudicati, mentre – dopo aver occultato tra alcune balle di fieno l’auto – stavano salendo su un’altra macchina. Sono così finiti in manette Z.D., andriese 26enne, S.F., andriese 37enne, e S.M., minervinese 63enne, proprietario della masseria dove la Bmw era stata nascosta.

Le indagini, anche grazie all’analisi dei filmati delle telecamere di videosorveglianza, hanno confermato il diretto coinvolgimento dei malviventi nell’assalto al bancomat. La successiva perquisizione della vasta area rurale,ha portato al sequestro di 2 bombole contenenti verosimilmente acetilene; 20 cartucce calibro 12; una lastra in acciaio, applicata nel cofano posteriore della Bmw, con targhe rubate e telaio contraffatto; attrezzi da scasso

Share Button